Il pensiero piantato


Villa Genero - Torino

grafite, acquerello | 19 X 23 cm

Tamara Ferioli - Sofia Rondelli


INTERNO18 arte contemporanea 

inaugura la stagione artistica 2015/2016 
con la bipersonale dedicata alle artiste Tamara Ferioli e Sofia Rondelli.


Legate dalla tecnica del disegno su carta, le loro opere sono caratterizzate da tratti ben distinti; mentre Ferioli lavora su carta giapponese intelata utilizzando linee nette e definite, Rondelli predilige carte antiche sulle quali interviene con un segno più morbido e soffuso. Le autrici utilizzano il collage, Tamara Ferioli applica alle opere piccoli grovigli dei suoi capelli rossi, unico elemento cromatico dei suoi lavori; Sofia Rondelli si avvale invece di antiche fotografie e materiali sartoriali che divengono parte integrante delle sue piccole ed intime opere. Nella produzione di entrambe predomina un clima fiabesco, figurativo e ricco di elementi simbolici che conducono lo spettatore a multiple e soggettive letture. Comuni sono anche le tematiche trattate, dalle inquietudini esistenziali espresse da Sofia Rondelli attraverso figure melanconiche, alle narrazioni di vita quotidiana calate da Tamara Ferioli in un apparato scenico naturale dall'atmosfera impalpabile ed altisonante. Nello specifico i paesaggi interiori di Tamara illustrano le sfide quotidiane dell'artista che diviene “regista e protagonista” delle sue stesse opere. Sono la libertà e l'equilibrio del tratto a sublimarne il racconto.Il mondo di Sofia Rondelli è invece costellato da visioni e rappresentazioni oniriche intrise di riferimenti letterari ed echi della tradizione artistica classica e novecentesca, in cui la figura è sempre velata da una sottile aura di mistero.


Tamara Ferioli (Legnano, 1982), vive e lavora a Milano.
Sofia Rondelli (Pietrasanta, 1991), vive e lavora a Torino

L'uomo dei Navigli


ricami, fori, grafite bianca su tela dipinta da anonimo (XIX sec.)

retroilluminazione a neon | 42 X 52 cm


Paura del tuo sguardo
nascosto velluto d'algebra
[...]

A. Merini

Topografia di un sentimento


inchiostro, ricami, acrilico su tela | 14 X 20 cm

Vieni
inseguimi tra i cunicoli della mia mente
tastando al buio gli spigoli acuti delle mie paure.
Trovami nell’angolo più nero

[...]

Saffo


OMNIA SIGNA


Santità sul M. Gabberi


grafite, tempera, ricamo su carta antica | 13 X 20,5 cm

Per capire più profondamente le cose
devi meditare sul loro retro,
passarci la mano e misurarne l'accumulo di dolore.

14.11.2014 
Taccuino Nero


Precipitoso volo da Monesteroli


acrilico, grafite, ricamo su carta | 33,5 X 37 cm


Metamorphosen


ricamo, grafite, acquerello su carta antica | 18 X 22,5 cm

Sono radice


ricamo, grafite, acquerello su carta antica | 22 X 31,5 cm

La cura


grafite, tempera, ricamo su carta antica | 11 X 18,5 cm

PIETAS


grafite, ricamo su carta antica | 14,5 X 22 cm

Tutto mi perfora

Studio d'arte Cannaviello



Lo Studio d'Arte Cannaviello è lieto di presentare la bi-personale dedicata ai lavori delle artiste Tamara Ferioli e Sofia Rondelli. Legate dalla tecnica del disegno su carta, le loro opere sono caratterizzate da tratti ben distinti; mentre Ferioli lavora su carta giapponese intelata attraverso l'uso di una linea netta e definita, Rondelli predilige carte antiche sulle quali interviene con un segno più morbido e soffuso. Le artiste applicano elementi estranei al disegno. Tamara Ferioli inserisce piccoli grovigli dei suoi capelli rossi, unico elemento coloristico nei suoi lavori; Sofia Rondelli si avvale invece di antiche fotografie e materiali sartoriali che divengono parte integrante delle sue piccole ed intime opere.  In entrambe predomina un clima fiabesco, figurativo e ricco di elementi simbolici che conducono lo spettatore a multiple e soggettive letture.  

Comuni sono anche le tematiche trattate, dalle inquietudini esistenziali espresse da Sofia Rondelli attraverso figure melanconiche, alle narrazioni di vita quotidiana calate da Tamara Ferioli in un apparato scenico naturale dall'atmosfera impalpabile ed altisonante. Nello specifico i paesaggi interiori di Tamara illustrano le sfide quotidiane dell'artista che diviene “regista e protagonista” delle sue stesse opere. Sono la libertà e l'equilibrio del tratto a sublimarne il racconto.

Il mondo di Sofia Rondelli è invece costellato da visioni e rappresentazioni oniriche, in cui la figura umana è sempre velata da una sottile aurea di mistero. La contemplazione dei suoi lavori conduce ad uno spazio di riflessione senza tempo che suscita meraviglia e stupore.

Tamara Ferioli (Legnano, 1982), vive e lavora a Milano.
Sofia Rondelli (Pietrasanta, 1991), vive e lavora a Torino.

Tamara Ferioli - Sofia Rondelli
Da giovedì 23 aprile a mercoledì 3 giugno 2015
Inaugurazione: Giovedì 23 Aprileore 18.00

Studio d'Arte Cannaviello
Via A. Stoppani 15, 20129, Milano

martedì-sabato 10.30 - 19.30

La rêverie


(con retro)


                       

Autoritratto con Solitudine


Forse sarei più sola
senza la mia solitudine.

E. Dickinson

Sono vapore


Sono troppo avvinghiata alla solitudine 
per potervi rinunciare.
E' la mia casa, il mio rifugio, 
la mia amante prediletta.

Girovago


Opera realizzata per il centenario dell'entrata dell'Italia nella Grande Guerra (1915-18), 
in occasione della mostra che verrà allestita nel Piccolo Museo della Poesia di Piacenza.

In nessuna
parte 
di terra  
mi posso 
accasare 

A ogni 
nuovo 
clima 
che incontro 
mi trovo 
languente 
che 
una volta 
già gli ero stato  
assuefatto 

E me ne stacco sempre 
straniero 
Nascendo 
tornato da epoche troppo 
vissute 

Godere un solo
minuto di vita 
iniziale 

Cerco un paese 
innocente 



 G. Ungaretti